Bio

Sono nata a Pordenone e cresciuta in un piccolo paese di collina, al confine tra Friuli e Veneto. Mio padre mi ha insegnato a lavorare con costanza, mia madre ad aprire il cuore, mio fratello a scrivere sul mio primo computer (che in realtà era il suo!). Scrivo da quando sono piccola, ma non ho mai veramente sognato di diventare una scrittrice. A volte sognavo di fare la ballerina, a volte l’attrice, o l’archeologa, o addirittura il “medico senza frontiere”, tant’è che nutro ancora un forte interesse verso ognuno di questi campi. Poi, un giorno, ho dovuto decidere.

Mi sono laureata in Lettere Classiche all’Università di Venezia con una tesi in Storia romana. Dopo la laurea, ho conseguito un dottorato di ricerca in Archeologia e Storia dei Paesi del Mediterraneo. È stato in quell’anno, il 2007, che ho dovuto scegliere. O meglio, lasciarmi scegliere.

Con la scrittura spesso va così: non sei tu a scegliere lei, è lei che sceglie te. Nel 2008 ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo. Non voleva essere un romanzo erotico: era, piuttosto, una storia di sentimento e guarigione, con protagonista una ragazza che, per uno scherzo del destino, si ritrova a fare un lungo viaggio in una terra sconosciuta e scopre alla fine l’incredibile potere dell’amore. È dalle ceneri di questo primo tentativo di scrittura che è nata la trilogia.

I miei romanzi sono: Io ti guardo, Io ti sento, Io ti voglio (Rizzoli 2013), la prima trilogia erotica italiana, tradotta in 14 Paesi; il dittico Per tutti gli sbagli e Per tutto l’amore (Rizzoli 2014), tradotto al momento in 4 Paesi; Ogni tuo respiro (Rizzoli 2016), tradotto al momento in 3 Paesi.

Scriverò fino a quando avrò qualcosa da dire. Prima o poi scriverò e produrrò un film. Non so molte cose, quello che so è che non posso stare a lungo lontana dai mondi che mi nutrono e che amo di più: letteratura, cinema, musica, danza, arte e fotografia.

 


I was born in Pordenone and I grew up in a small hillside village, at the border between Friuli and Veneto. My father taught me to work with perseverance, my mother to open my heart, my brother to write on my first computer (which, actually, was his!).

I write since I was little child, but I never really dreamed of becoming a writer. Sometimes I dreamed to be a dancer, sometimes an actress, or an archaeologist, or even a doctor in humanitarian missions, and I still have a strong interest in each of these fields.

But, one day, I had to decide. I graduated in Classics at the University of Venice with a degree in Roman history. After graduating, I achieved a “PhD” in Archaeology and History of Mediterranean countries. t was in that year, 2007, I had to choose. Or rather, let myself to be chosen. With the art of writing often it goes like this: it’s not you to choose her, it is she who chooses you. In 2008 I started to write my first novel. Actually, the original idea was not an erotic novel; it was quite a story of love and healing, with, as main character, a girl who made a long journey in an unknown land and at the same time a journey inside of herself, discovering, along the way, the incredible power of love. It’s from the ashes of this first attempt at writing that trilogy was born.

My novels are: Io ti guardo, Io ti sento, Io ti voglio (Rizzoli 2013), the first erotic trilogy in Italy, which has been translated in 14 countries; the diptych Per tutti gli sbagli e Per tutto l’amore (Rizzoli 2014), which has been translated, at the moment, in 4 countries; Ogni tuo respiro (Rizzoli 2016), which has been translated, at the moment, in 3 countries.

I’ll write until I have something to say. Sooner or later I’ll write and produce a movie. I do not know many things, what I know is that I cannot stay long away from the worlds that feed my soul and I love most: literature, cinema, music, dance, art and photography.